Stanley Rosen, The Idea of Hegel’s Science of Logic

9780226065885Nel 1974 appariva negli Stati Uniti la monografia G. W. F. Hegel: An introduction to the science of wisdom. Si trattava del primo lavoro organico di Stanley Rosen sul pensatore tedesco, un’opera ambiziosa in cui alcuni punti centrali del dibattito hegeliano – la relazione tra fenomenologia e logica, la questione della metafisica, la relazione tra logica e storia – venivano discussi nel tentativo di fornire una lettura comprensiva del pensiero di Hegel. Esattamente quarant’anni dopo esce a Chicago The Idea of Hegel’s Science of Logic, un commentario animato da un forte spirito teoretico, in cui si riassumono tutti i capisaldi dell’attività di Rosen come studioso e come filosofo: l’interpretazione della filosofia come analisi dell’esperienza ordinaria, la critica del nichilismo, il recupero della tradizione classica e moderna al di là della distinzione tra analitici e continentali.

Il testo è strutturato come un saggio da leggere organicamente, non come un’opera di consultazione: ai capitoli che seguono in modo più analitico il processo argomentativo della Scienza della Logica si alternano ampie sezioni dedicate a chiarimenti concettuali, rimandi al dibattito contemporaneo o confronti teorici con altri pensatori, su tutti Aristotele e Fichte, individuati da Rosen come principali punti di riferimento critico di Hegel. Tutto questo con un linguaggio chiaro, che tenta – talvolta al costo di prese di posizione forti, o dell’appiattimento di alcune sfumature – di sottrarre il testo al gergo degli specialisti e di renderlo utilizzabile in un dibattito teorico attuale, e che proprio a questo scopo rinuncia all’uso esteso di note e riferimenti bibliografici per concentrarsi sui problemi e sulle proposte teoriche.

L’obiettivo, insomma, sembra essere non quello di fornire un inventario ragionato delle interpretazioni della Scienza della logica, ma piuttosto quello di pensare insieme a Hegel alcuni dei temi che hanno interessato il suo tempo come il nostro: il risultato è una lettura del pensiero hegeliano come tentativo di rendere conto della “pensabilità della ragione”, del possibile ma mai scontato incontro tra pensiero e mondo. The Idea of Hegel’s Science of Logic è un testo ambizioso, in cui si difende un approccio speculativo e pensante allo studio della storia della filosofia: il coronamento perfetto per una carriera che ha visto Rosen confrontarsi con Platone, Spinoza, Hegel e molti altri alla ricerca della “scienza della saggezza”, della ragione capace di cogliere adeguatamente la realtà.

INDICE DELL’OPERA.

Stanley Rosen, nato nel 1929 a Cleveland, Ohio, ha insegnato alla Penn State University e all’Università di Boston. Allievo di Leo Strauss e di Alexandre Kojéve, ha scritto saggi su Platone, Hegel, Heidegger e il nichilismo contemporaneo, oltre a diverse opere di carattere speculativo. È scomparso il 4 Maggio 2014, all’età di 85 anni.

Lascia un commento

Archiviato in Contenuti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...