Archivi categoria: News

Seminario: «Fine e compimento della storia in Kojève: tre tentativi mancati» (Torino, 20 Novembre 2015)

dunkelmann-der-philosophie-derQuesto Venerdì 20 Novembre si terrà a Torino un seminario del Prof. Matteo Vegetti con titolo «Fine e compimento della storia in Kojève: tre tentativi mancati». Il seminario fa parte delle iniziative afferenti al progetto pluriennale «Filosofia ed escatologia».

L’incontro si terrà a partire dalle ore 17.30 nella Sala Rossa del Rettorato dell’Università di Torino.

L’ingresso è libero.

La locandina dell’evento è disponibile a questo link.

 

Lascia un commento

Archiviato in News, Senza categoria

Convegno: «La filosofia dello spirito oggi» (Urbino, 26-28 Novembre 2015)

Memory-Arrangement-of-Word-SymmetryDa Giovedì 26 a Sabato 28 Novembre si terrà a Urbino un convegno internazionale con tema «La filosofia dello spirito oggi». L’evento, organizzato dal Prof. Giacomo Rinaldi con il supporto del Dipartimento DESP dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, avrà luogo nell’Aula Amaranto di Palazzo Battiferri, in Via Saffi 12.

L’ingresso è libero.

Il programma è scaricabile al seguente indirizzo.

 

(Immagine: Jose Parla, Memory arrangemente of word simmetry, 2008)

Lascia un commento

Archiviato in News, Senza categoria

Convegno: «Versioni della rivelazione» (Napoli, 24-25 Novembre 2015)

RivelazioneI giorni 24 e 25 Novembre 2015 si terrà a Napoli, presso l’Accademia Pontaniana, il convegno “Versioni della rivelazione“.

Il convegno, che si concentra sul tema della rivelazione nella filosofia classica tedesca, è organizzato dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università “Federico II” di Napoli.

Gli incontri si terranno presso l’Accademia Pontaniana, nella sede di Via Mezzocannone 8.

La locandina dell’evento può essere scaricata al seguente link.

Lascia un commento

Archiviato in News, Senza categoria

Seminario di studi hegeliani (Scuola Normale Superiore, Pisa, 2015-2016)

Seminario di studi hegeliani

Scuola Normale Superiore – Pisa

2015-2016

1-2 dicembre 2015

Remo Bodei – University of California Los Angeles (UCLA)

La civetta e la talpa

“L’isola dai confini immutabili”. Sulla genesi della dialettica da Kant a Hegel

26-27 gennaio 2016

Angelica Nuzzo – Brooklyn College of CUNY

Spontaneity, Autonomy, Self-Realization: Freedom for Kant and Hegel

Art, History, and the Absolute Memory of Spirit in Hegel

23-24 febbraio 2016

Jean- François Kervegan – Université Paris-1 Panthéon-Sorbonne

La Phénoménologie de l’Esprit est-elle la fondation ultime du système hégélien?

La rationalité normative : impulsions hégéliennes

12-13 aprile 2016

Walter Jaeschke – Ruhr-Universität Bochum

“Objektivität” in Hegels Logik

Vernunft und Wirklichkeit.

Gli incontri del martedì si terranno dalle 16 alle 18 presso la Sala degli Stemmi e il mercoledì dalle 9 alle 11 presso l’Aula Russo.

Gli interessati dovranno fare richiesta di iscrizione al seminario inviando una mail a: stefania.achella@sns.it.

A cura di

Roberto Esposito e Stefania Achella

Una versione in formato PDF di questo annuncio può essere scaricata a questo link.

Lascia un commento

Archiviato in News, Senza categoria

Call for Abstracts: «Hegel and the Concept of World History» (London, April 2016)

Hegel slider

 

HEGEL AND THE CONCEPT OF WORLD HISTORY

Conference dates: April 14–15, 2016

Venue: Kingston University London

Abstracts’ submission deadline: 29 November 2015

 

ORGANISERS

HegeLab (Laboratorio di Studi Hegeliani, University of Eastern Piedmont)

Centre for Research in Modern European Philosophy (CRMEP, Kingston University)

London Graduate School (LGS, Kingston University)

 

CONFIRMED SPEAKERS

Myriam Bienenstock, Diego Bubbio, Ivan Boldyrev, George Di Giovanni, Andrew Haas, Bruno Haas, Robert Howse, Jean-Francois Kervegan.

 

CONFERENCE CFP:

Objektiver Geist occupies an intermediary position in the general context of Hegel’s system. It was, however, a late “discovery” encountered in a double exteriority, both outside the subjective and separate from absolute spirit. Hegel’s passion for the objective led to numerous returns to the system’s middle term to rework and update its content. When this effort was interrupted by the philosopher’s death, the first Hegelians took up the challenge to furnish the system’s middle grounds with the philosophy of history and other posthumous fragments of teaching or early writings. If the Hegelian concept of objective spirit was developed on the grounds of history, rather than political economy, is the concept itself subject-specific? What does it cover, designate, constrain, impose, or conceptualize? Is objective spirit still to be thought there, where it imposed itself on Hegel, on the first Hegelians, and on later ones (Left, Right and Center)?

 

KEY TEXTS

This conference seeks to address questions arising from the concept of world history in relation to the form, function, and content of objective spirit as presented in the Encyclopedia of the Philosophical Sciences and Elements of the Philosophy of Right.

TOPICS

We welcome paper proposals and panel suggestions in the following broad questions:

1-    Normativity and realism: practical philosophy, positive content, collective action, authority, right.

2-    Actualisations: social and political institutions – historicity of institutions, institutions as objective reason and their manifestations in the becoming of history.

3-    Objective spirit and its interpretations: how it has been tempered or distorted by critical interventions – positivism, sociologism, philosophies of language, social and political sciences, political economy, historicism, hermeneutics. Uses and misuses of dialectical totality and collective consciousness.

4-    Objective spirit as world-history: rationality of the real (speculative v. descriptive), effectual reality and becoming reality; effective reality and the future of history; relations to modernity.

5-    Religion, politics, and history: religion, modernity, secularization; state and religion; the art; the age of globalization; world history and the history of religions.

 

PUBLICATION:

After the conference, the authors of the accepted papers will be invited to submit extended versions of their presentations to a special monograph or journal issue (details to be announced in the upcoming months).

CONTACT

Please email paper abstracts (no longer than 500 words) and panel proposals for blind review by 29 November 2015

To hegelab@uniupo.it

For general queries: please, contact conference organiser/ coordinator:

Hager Weslati h.weslati@kingston.ac.uk

Further details on conference programme and accommodation arrangements will be posted in due course.

For the PDF version of this post, please click here.

1 Commento

Archiviato in Iniziative, News, Senza categoria

Nuova Uscita: «Studia Hegeliana: Hegel e Spinoza»

Studia hegelianaÈ uscito il primo volume monografico di Studia Hegeliana, rivista della società spagnola di studi hegeliani, dal titolo Hegel e Spinoza. Il volume, a cura di Maria del Carmen Paredes, contiene i seguenti contributi:

La “sostanza vivente” come criterio differenziatore tra Spinoza e Hegel, di Mariano Álvarez Gómez (Università di Salamanca).

Spinoza come autore di riferimento delle prove hegeliane dell’esistenza di Dio, di Gabriel Amengual (Università delle Isole Baleari).

L’acosmismo di Spinoza e l’interpretazione hegeliana dell’ontologia dell’Etica, di Miquel Beltrán (Università delle Isole Baleari).

Il confronto tra Spinoza e Hegel: dall’automa spirituale all’autogenesi del concetto, di Pedro Cerezo Galán (Università di Granada).

Perseveranza e superamento (dal conatus all’Aufhebung): La critica di Hegel a Spinoza, di Diogo Ferrer (Università di Coimbra).

Hegel, Spinoza e la critica heideggeriana di onto-teologia, di Francesca Michelini (Università di Berlino).

La formazione del concetto di infinito nel giovane Hegel, di María del Carmen Paredes Martín (Università di Salamanca).

Metafisica o Logica? Il significato di Spinoza per la Scienza della Logica di Hegel, di Birgit Sandkaulen (Hegel-Archiv, Università di Bochum).

Che tipo di enti sono necessari per fare del mondo un mondo?, di Salvio Turró, (Università di Barcellona).

Recensione bibliografica:

G.W.F. Hegel, Escritos sobre religión, traduzione, introduzione e note a cura di Gabriel Amengual (Sígueme, Salamanca 2013), di Haris Ch. Papoulias (Univeristà del Piemonte Orientale).

Il prezzo di ogni volume è di 12,00 euro; per abbonamenti annuali o qualsiasi altra informazione: http://www.shegel.es  – prof. Juan José Padial, indirizzo email:  jjpadial@uma.es  

Lascia un commento

Archiviato in News, Senza categoria

Seminario di Studi: «MEMORIA DI WOLFHART PANNENBERG (1928-2014)»

panneberg-wolfhart-okIl prossimo 22 Ottobre a Napoli, presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, avrà luogo una giornata di studi in memoria del teologo tedesco Wolfhart Pannenberg, scomparso l’anno scorso, con interventi di Marco Ivaldo, Giuseppe Guglielmi e Maurizio Pagano.

Gli incontri inizieranno alle ore 16.00 presso il Palazzo Serra di Cassano, in Via Monte di Dio 14.

L’ingresso è libero.

La locandina dell’evento è scaricabile a questo indirizzo.

 

Lascia un commento

Archiviato in Iniziative, News, Senza categoria

Conference (Call for Abstracts): «Hegel and the Concept of World History» (London, April 14-15, 2016)

Intl_History_2

Conference dates: April 14–15, 2016

Venue: Kingston University London

Abstracts’ submission deadline (max 500 words): 29 November 2015

 

ORGANISERS

HegeLab (Laboratorio di Studi Hegeliani, University of Eastern Piedmont)

Centre for Research in Modern European Philosophy (CRMEP, Kingston University)

London Graduate School (Kingston University)

 

CALL FOR PAPERS

Objektiver Geist occupies an intermediary position in the general context of Hegel’s system. It was, however, a late “discovery” encountered in a double exteriority, both outside the subjective and separate from absolute spirit. Hegel’s passion for the objective led to numerous returns to the system’s middle term to rework and update its content. When this effort was interrupted by the philosopher’s death, the first Hegelians took up the challenge to furnish the system’s middle grounds with the philosophy of history and other posthumous fragments of teaching or early writings.

If the Hegelian concept of objective spirit was developed on the grounds of history, rather than political economy, is the concept itself subject-specific? What does it cover, designate, constrain, impose, or conceptualize? Is objective spirit still to be thought there, where it imposed itself on Hegel, on the first Hegelians, and on later ones (Left, Right and Center)?

 

KEY TEXTS

This conference seeks to address questions arising from the concept of world history in relation to the form, function, and content of objective spirit as presented in the Encyclopedia of the Philosophical Sciences and Elements of the Philosophy of Right.

 

TOPICS

We welcome paper proposals and panel suggestions in the following broad questions:

1-    Normativity and realism: practical philosophy, positive content, collective action, authority, right.

2-    Actualisations: social and political institutions – historicity of institutions, institutions as objective reason and their manifestations in the becoming of history.

3-    Objective spirit and its interpretations: how it has been tempered or distorted by critical interventions – positivism, sociologism, philosophies of language, social and political sciences, political economy, historicism, hermeneutics. Uses and misuses of dialectical totality and collective consciousness.

4-    Objective spirit as world-history: rationality of the real (speculative v. descriptive), effectual reality and becoming reality; effective reality and the future of history; relations to modernity.

5-    Religion, politics, and history: religion, modernity, secularization; state and religion; the art; the age of globalization; world history and the history of religions.

 

CONTACT

Please email paper abstracts and panel proposals for blind review by 29 November 2015

To hegelab@uniupo.it

Further details on confirmed keynotes, conference programme, and accommodation arrangements will be posted in due course.

General queries can be directed to: h.weslati@kingston.ac.uk

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Iniziative, News, Senza categoria

Libro: Roberto Morani, «La dialettica e i suoi riformatori. Spaventa, Croce, Gentile a confronto con Hegel» (Mimesis 2015)

2938616Uscita in questi giorni, la nuova monografia di Roberto Morani ricostruisce alcuni momenti fondamentali della ricezione del pensiero hegeliano in Italia. Partendo dalle critiche a Hegel mosse da Schelling, Kierkegaard e Trendelenburg, Morani si concentra sulle figure di Spaventa, Croce e Gentile al fine di effettuare un’analisi critica del rapporto del neoidealismo italiano con la figura di Hegel. Il testo è pubblicato da Mimesis nella collana «Essere e Libertà», diretta da Claudio Ciancio e facente capo ai testi e ricerche del Centro Studi filosofico-religiosi Luigi Pareyson.

Dalla nota di copertina: «Tra la fine degli anni Trenta e l’inizio degli anni Quaranta dell’Ottocento, il sistema hegeliano entra in crisi a causa degli attacchi che le maggiori correnti filosofiche dell’epoca gli rivolgono in nome del finito, del concreto, dell’individuale, della temporalità e del sensibile. In particolare, le Ricerche Logiche (1840) di Trendelenburg, che riscuotono una straordinaria fortuna, mettono radicalmente in discussione il pensiero di Hegel, costringendo anche la scuola hegeliana a prendere posizione e a correggere l’impianto del maestro per salvarlo dal naufragio. A partire dalle prime riforme del sistema compiute da Karl Werder (1841) e Kuno Fischer (1852), incentrate su una rilettura del classico tema del cominciamento logico, la dialettica hegeliana si trova al centro di un animato dibattito che, in Italia, coinvolge grandi pensatori quali Bertrando Spaventa, Benedetto Croce e Giovanni Gentile. Attraverso il confronto sistematico tra i loro programmi riformatori e il testo hegeliano, questo volume ripercorre le tappe della presenza di Hegel nel nostro paese, indagandone le ragioni della persistente attualità».

Roberto Morani è docente a contratto presso l’Università del Piemonte Orientale. Ha pubblicato saggi sul pensiero di Nietzsche, Hegel, Heidegger e Descartes. Suoi i volumi Soggetto e modernità. Hegel, Nietzsche, Heidegger interpreti di Descartes (2007) e Essere, fondamento e abisso. Heidegger e la questione del nulla (2010).

Lascia un commento

Archiviato in News, Senza categoria

Teoria, 2015-1: «Soggettività e assoluto».

4284Il nuovo numero di Teoria, rivista filosofica fondata da Vittorio Sainati e attualmente diretta da Adriano Fabris, raccoglie i principali contributi del convegno su Soggettività e Assoluto svoltosi a Vercelli nel Giugno 2014, a sua volta conclusione di un progetto di ricerca biennale coordinato dal Prof. Maurizio Pagano.

Il fascicolo è a cura di Adriano Fabris e Maurizio Pagano, e include interventi di Salvatore Natoli, Ugo Perone, Claudio Ciancio, Adriano Fabris, Iolanda Poma, Maurizio Pagano, Mario Farina, Alessandra Cislaghi, Daria Dibitonto, Francesco Paolo Ciglia, Ezio Gamba, Marco Saveriano, Emanuela Magno, Marcello Ghilardi.

Una scheda approfondita della pubblicazione è disponibile a questo indirizzo.

La premessa di Adriano Fabris e Maurizio Pagano e l’indice del volume possono essere scaricate al seguente link.

Lascia un commento

Archiviato in News, Senza categoria